Info su Cookies

mercoledì 7 ottobre 2015

WWW Wednesday #1 - Proviamoci!

W... W... W... Wednesday e' una rubrica ideata dal blog Should be reading che prevede di rispondere ogni settimana a queste 3 domande:
What did you recently finish reading? Qual è il libro che hai appena finito?
What are you currently reading? Cosa stai leggendo?
What do you think you'll read next? Quale sarà la tua prossima lettura?

Io ho conosciuto questa iniziativa tramite LeggendoViaggiando, sembra una cosa carina. Non garantisco di farlo davvero ogni settimana, ma mi sono detta: proviamoci!
 
Qual è il libro che hai appena finito?

 Allora, io di solito ho almeno un paio di libri iniziati allo stesso tempo, cosi' se mi stufo di uno, posso passare all'altro e viceversa.

Recentemente sono andata in Francia e sono riuscita a procurarmi l'ultima fatica di Fred Vargas, "Temps Glaciaires", un poliziesco con sfumature storiche e sovrannaturali e un cast di personaggi indimenticabili. mi ero ripromessa di farmelo durare, ma me lo sono divorato tutto in colpo...


In piu' mi sono data anche una rinfrescata alla mitologia egizia con una simpatica antologia edita da Penguin e curata dall'egittologa e divulgatrice britannica Joyce Tyldesley.


Cosa stai leggendo?

"The Making of the Middle Sea" di Cyprian Broodbank, un libro fantastico sull'archeologia mediterranea dalla piu' antica preistoria all'eta' classica. Non serve dire che si parla un sacco di Antico Egitto e della Tarda Eta' del Bronzo, nonche' di Creta, dove sono stata quest'estate.
Al momento sono al capitolo sulla coesistenza tra Sapiens e Neanderthal e mi sto prendendo molto bene, talmente bene che mi sono messa a leggere un sacco di altre cose sull'argomento, tra cui un articolo scientifico molto interessante su come alcune teorie sull'estinzione dei Neanderthal siano viziate da "razzismo" o "specismo" per essere . Siccome siamo sopravvissuti noi e non loro, alcuni inferiscono che noi dovevamo per forza essere superiori cognitivamente.
Apparentemente l'archeologia dice di no e apparentemente gli Europei moderni hanno dall1% al 4% di materiale genetico ereditato dai Neanderthal, il che significa che ai nsotri antenati tanto schifo questi lontani cugini non dovevano fare.


In aggiunta, sto cercando di forzarmi a finire "Apres la Guerre" di Herve' Le Corre, libro comprato a Bordeaux come souvenir letterario perche' ambientato localmente. E' scritto bene, ma e' talmente triste e cinico che faccio fatica.


Quale sarà la tua prossima lettura?

Intanto devo finire "The Making of the Middle Sea", e ce ne vorra', poi nella mia lista ci sono sia "The Shepherd's Crown", l'ultimo libro di Terry Pratchett (ultimo davvero, visto che l'autore e' recentemente venuto a mancare, sigh!)


oppure "I, the Sun" di Janet Morris, un romanzo storico che ha come protagonista quel simpaticone di Suppiluliuma di cui ho parlato qualche post fa (quello che sembra Pino Scotto e a cui piace menare la gente)


oppure "Dark Disciple", un romanzo di Guerre Stellari ambientato alla fine di Clone Wars e che ha come protagonisti Asajj Ventress, la donna piu' spaccaculi di tutte le Guerre Stellari, e l'amico manesco e di colore di Obi-Wan Kenobi, tale Quinlan Vos. Non vedo l'ora che esca in paperback.


Ed ora che mi sono fatta riconoscere come totale nerd, penso di aver finito.

Alla prossima!

2 commenti:

  1. Ciao :) sono contenta di averti fatto conoscere questa rubrica che secondo me è davvero carina ed immediata... Wow che bei libri! In genere io mi buttò su cose molto più leggere...però trovo le tue letture veramente interessanti, sono affascinata dall'antico Egitto anche se normalmente vado di documentari. Di Fred Vargas non ho mai letto nulla ma me ne hanno parlato molto e bene...dovrò rimediare!
    A proposito...nuova follower ;)

    RispondiElimina
  2. Ciao Valeria,

    Grazie mille per il follow e per i complimenti, intanto.

    Per quanto riguarda Fred Vargas, l'ho conosciuta tramite mia sorella e ho iniziato a leggere i suoi libri da "Parti in Fretta e Non Tornare", anche se l'ordine corretto di lettura dovrebbe essere quello che trovi qui:

    http://betulla.tumblr.com/post/7923750358

    I suoi libri hanno sempre un po' una specie di "formula": c'e' qualche riferimento alla storia, qualche riferimento al sovrannaturale e un animale piu' o meno puccioso che ha impatto simbolico o strumentale sulla storia o su uno dei personaggi, ma la trama e' sempre molto corposa e ben costruita e i personaggi sono unici ed ideosincratici. Inoltre non scade mai nel gore o nella violenza gratuita, il che e' simpatico, IMHO.

    A me piace tantissimo, tanto che per non dover aspettare le traduzioni, ho iniziato a procurarmi i libri tutte le volte che viaggio in Francia, quindi la consiglio moltissimo.

    RispondiElimina